Norvegia: attacco al settore petrolifero
Cyber

Norvegia: attacco al settore petrolifero

Il settore petrolifero norvegese è al centro di un attacco coordinato che ha interessato inizialmente 50 aziende, con altre 250 messe in allarme dall’autorità per la sicurezza nazionale del Paese (Nasjonal Sikkerhetsmyndighet – NSM).

Ignoti hacker (l’NSM ha dei sospetti, ma non è pronta a parlarne pubblicamente) si sarebbero introdotti nelle aziende operanti nel fortunato settore petrolifero norvegese attraverso attacchi di spear phishing. Anche Statoil, la più grande azienda del settore, sarebbe fra quelle prese di mira dagli hacker.

Da NewsinEnglish.no:

“Around 300 companies are getting warnings from us now, with concrete information where we ask them to look for specific things in their logs,” Hans Christian Pretorius, director of the operative division of NSM, told DN. “”This is the largest warning we have ever carried out.”

Secondo quanto rivelato dall’NSM, gli attacchi erano stati preannunciati da contatti esteri.

Luca Sambucci

<p>Luca Sambucci lavora nel settore della sicurezza informatica dal 1991, occupandosi di malware e sistemi di difesa informatica. È stato consulente del Ministro delle Comunicazioni su aspetti di sicurezza delle reti e ha collaborato sui medesimi temi con Telespazio (gruppo Finmeccanica) e Fondazione Ugo Bordoni. Si occupa di nuove tecnologie, malware e cyber warfare, è risk analyst certificato NSA e membro dell’Associazione Italiana esperti in Infrastrutture Critiche. È Operations Manager di ESET Italia.</p>

No Comments

comment No comments yet

You can be first to leave a comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *